• Home
  • news
  • UNI ISO 37001 : La certificazione anti corruzione
37001

UNI ISO 37001 : La certificazione anti corruzione

La certificazione UNI ISO 37001

Il un settore fortemente dinamico, quello delle certificazioni, la sempre più crescente sensibilità verso i temi della prevenzione della corruzione ha dato forte slancio all’implementazione di sistemi di gestione per la prevenzione della corruzione secondo lo standard UNI ISO 37001:2016, slancio fortemente favorito dal nuovo codice degli appalti che all’art. 95 co. 13 recita:

“… le amministrazioni aggiudicatrici indicano nel bando di gara, nell’avviso o nell’invito, i criteri premiali che intendono applicare alla valutazione dell’offerta in relazione al maggior rating di legalità e di impresa dell’offerente, …”

La corruzione è un fenomeno che incide notevolmente sul mercato recando enormi danni alla concorrenza ed al mercato stesso, minandole lo sviluppo e la crescita.

Introdotta nel 16 ottobre 2016 la Norma si pone come obiettivo quello di definire principi generali per la prevenzione della corruzione. Sebbene, per la natura stessa del fenomeno corruttivo, la compliance allo standard non garantisce l’eliminazione del fenomeno, l’applicazione delle misure organizzative e gestionali previste dalla norma rappresenta un ottimo strumento che aumenta sensibilmente le probabilità di contrastare l’evento corruttivo. 

Le imprese che intendono implementare i principi definiti dalla norma, godranno dei seguenti vantaggi

  • Prevenzione della corruzione
  • Gli amministratori potranno dimostrare di aver assolto il proprio compito di assicurare che l’organizzazione abbia implementato adeguati controlli per la prevenzione dei rischi connessi alla corruzione
  • La certificazione attesta l’adozione di buone prassi contro la corruzione, riconosciute a livello internazionale e rappresenta pertanto uno strumento di difesa da parte dell’organizzazione
  • La certificazione UNI ISO 37001 potrà essere utilizzata a riprova del possesso del requisito di cui all’art. 3, comma 2, del Regolamento attuativo del Rating di Legalità (3), che richiede l’adozione di modelli organizzativi di prevenzione e contrasto alla corruzione ai fini dell’assegnazione di un +, utile alla maggiorazione del punteggio (Delibera AGCM del 14 novembre 2012, n. 24075)
  • Rappresenta quindi un elemento premiale per il rating d’impresa ai sensi dell’ANAC per quanto riguarda il mondo dei contratti con soggetti pubblici
  • Miglioramento dell’immagine d’aziendale verso l’esterno

Qualifica group accompagna i suoi clienti in questo processo di prevenzione continua.

www.qualificagroup.it

#UNI ISO 37001 # UNI ISO 37001

Chiama
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: