Lavora con noi

My Qualifica
Accedi/Registrati

Stai visualizzando:

/ISO 22005

ISO 22005

LA norma ISO 22005

LA NORMA ISO 22005

La UNI EN ISO 22005 o per essere maggiormente precisi la UNI EN ISO 22005:2008 è la norma internazionale e volontaria pubblicata dall’ISO (International Organization Standardization) per un sistema di Gestione di:

Rintracciabilità nelle filiere agroalimentari – Principi generali e requisiti di base per progettazione di sistemi e attuazione.

La norma fornisce i principi e specifica i requisiti di base per progettare ed attuare un sistema di rintracciabilità agroalimentare.

La Norma UNI EN ISO 22005 è suddivisa in 8 Capitoli:

Capitolo 1 – Scopo e campo di applicazione

Capitolo 2 – Riferimenti normativi

Capitolo 3 – Termini e definizioni

I successivi cinque Capitoli definiscono concretamente i requisiti di base per progettare ed attuare il Sistema di Rintracciabilità Agroalimentare per fornire alimenti sicuri e prodotti e servizi che soddisfino le normative vigenti e i requisiti richiesti dal Cliente.

Capitolo 4 – Principi e obiettivi della rintracciabilità

In questo Capitolo la norma riferisce che l’Organizzazione è tenuta a documentare la storia del prodotto all’interno della filiera Agroalimentare con dei sistemi di rintracciabilità in grado di identificare e raggiungere gli obiettivi. 

Gli Obiettivi della rintracciabilità dei prodotti della filiera agroalimentare possono essere ad esempio:

  1. Determinare la storia e l’origine delle materie prime in un tempo breve;
  2. Identificare le figure responsabili e le competenze specifiche nella filiera agroalimentare;
  3. Identificare, Conoscere, Rispettare e applicare tutte le normative locali, Regionali, Nazionali e/o Internazionali del settore.

Capitolo 5 – Progettazione

In questo Capitolo viene progettato il Sistema di Rintracciabilità analizzando tutti i requisiti dell’Organizzazione per poter analizzare la fattibilità tecnica bilanciata all’accettabilità economica.

Nella progettazione sono definiti gli Obiettivi (l’obiettivo nel sistema di rintracciabilità è identificare i lotti dei prodotti, materie prime, imballi primari e secondari), le politiche della rintracciabilità, i prodotti e/o ingredienti, il flow chart dei materiali, le procedure, i requisiti relativi alla documentazione e il coordinamento delle filiere Agroalimentari.

Capitolo 6 – Implementazione 

In questo Capitolo:

  1. Viene predisposto il piano di Monitoraggio del Sistema di Rintracciabilità che definisce la sequenza delle singole fasi di processo con la relativa evidenza documentale sia di gestione sia delle normative cogenti.
  2. Sono stabiliti gli Indicatori di Prestazione Chiave (IPC) ad esempio il numero di non conformità da Monitoraggio, dai clienti e/o consumatori inerenti sempre ai requisiti di Rintracciabilità. L’IPC chiave per la valutazione, efficacia ed efficienza del sistema di Rintracciabilità resta sempre il test di rintracciabilità e il Bilancio di Massa.

Capitolo 7 – Audit interni  

In questo Capitolo sono stabilite le frequenze degli audit interni per valutare l’efficacia del Sistema e il raggiungimento degli Obiettivi.

Capitolo 8 – Riesame 

In questo Capitolo viene definita la frequenza e le motivazioni per cui si sottopone il Sistema di Gestione a Riesame.

A CHI è RIVOLTA LA ISO 22005

A chi è rivolta la ISO 22005

La norma ISO 22005 si pone come obiettivo quello di garantire la rintracciabilità alimentare in tutte le fasi di processo (dal campo al consumatore finale) ed è quindi applicabile, su base volontaria, a tutti gli operatori che operano in qualsiasi fase della filiera agroalimentare

la proposta

la proposta

Qualifica Group, forte della propria esperienza di consulenza maturata nel settore Agroalimentare, offre un servizio di Consulenza efficace ed esaustivo a fronte della norma UNI EN ISO 22005:2008.

La consulenza verrà erogata da uno staff altamente e si svilupperà come di seguito riportato:

  • sviluppo di una Gap Analysis iniziale, per la definizione delle attività essenziali e necessarie al conseguimento della certificazione
  • stesura di procedure in conformità dello standard ISO 22005, calate esattamente sull’operatività dell’impresa cliente
  • formazione del personale aziendale sui requisiti previsti dalla certificazione ISO 22005
  • assistenza durante l’audit di certificazione da parte di un ente di certificazione e successiva chiusura delle NC emerse 
  • attività periodiche incentrate sugli aggiornamenti normativi relativi al settore alimentare

i vantaggi

i vantaggi

  • Soddisfare i requisiti di qualità e sicurezza legati al mondo agroalimentare e a quelli previsti dalle gare d’appalto pubbliche
  • Determinare la storia del prodotto in tempi brevi e rintracciare e documentare tutto il percorso di un alimento con tutti i suoi ingredienti in ogni fase della filiera agroalimentare come definito dal Reg. CE 178/2002
  • Identificare le responsabilità di ogni operatore della filiera alimentare
  • Garantire, in caso di incidenti o reclami il ritiro o il richiamo dei prodotti dal mercato in tempi brevi, ed allertando solo le parti interessate
  • Comunicare la propria Politica agli stakeholder e ai consumatori garantendo la qualità, la rintracciabilità e il miglioramento continuo dei propri prodotti 

Potrebbe interessarti anche

divisore

Contattaci

Credito d’imposta fino al 50% per acquisto beni per un massimo di 2,5 milioni di euro