• Home
  • news
  • “Corsi per Lavoratori/Preposti addetti alla segnaletica stradale”
segnaletica stradale

“Corsi per Lavoratori/Preposti addetti alla segnaletica stradale”

Modifiche ed integrazioni legislative introdotte dal Decreto Ministeriale del 22/01/2019

L’entrata il vigore del DM 22/01/2019 individua, ai sensi dell’art. 161, comma 2-bis, del D.Lgs 81/2008 i criteri generali di sicurezza relativi alle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare.

Tale DM, all’Allegato I definisce i criteri minimi per la posa, il mantenimento e la rimozione della segnaletica di delimitazione e di segnalazione delle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare.

Le fasi di installazione, di disinstallazione e di manutenzione della segnaletica di cantiere, sia programmata che quella legata agli interventi in situazione di emergenza (ad esempio, per incidenti stradali), costituiscono attività lavorative comportanti un rischio derivante dall’interferenza con il traffico veicolare; in particolare la posa, la rimozione dei coni, dei delineatori flessibili e il tracciamento della segnaletica orizzontale associato costituiscono fasi di lavoro particolarmente delicate per la sicurezza degli operatori, dunque tale DM detta i criteri minimi di sicurezza da adottare nelle attività lavorative in presenza di traffico veicolare.

Secondo quanto riportato dall’articolo 2 dell’ Allegato I “Criteri generali di sicurezza”:

  • Vi è l’obbligatorietà di indossare gli indumenti di alta visibilità in classe 3 per gli interventi su strade di categoria A,B,C e D; ovvero su Autostrade, Strade Extraurbane principali, Strade Extraurbane secondarie e Strade urbane di scorrimento.
  • Vi è l’obbligatorietà di indossare gli indumenti di alta visibilità in classe 2 per gli interventi su strade di categoria E ed F; ovvero Strade urbane di quartiere e Strade Locali.
  • Si devono organizzare le squadre di intervento, tale composizione è determinata in funzione della tipologia di intervento, della categoria di strada, del sistema segnaletico da realizzare e delle condizioni atmosferiche e di visibilità. Inoltre deve essere sempre garantito il coordinamento delle operazioni lavorative supportate da presegnalazioni effettuate con bandierina.
  • In caso di nebbia, precipitazioni nevose o in condizioni che possano limitare notevolmente la visibilità o le caratteristiche di aderenza della pavimentazione, non è consentito effettuare operazioni che comportino l’esposizione al traffico di operatori e di veicoli. Qualora le condizioni negative dovessero sopraggiungere successivamente all’inizio delle attività, le stesse devono essere immediatamente sospese con la rimozione di ogni e qualsiasi sbarramento di cantiere e della relativa segnaletica. In tale divieto non rientrano i lavori ed interventi di emergenza (es: incidenti oppure l’attuazione dei piani per la gestione delle operazioni invernali).
  • L’inizio dell’intervento deve essere sempre opportunamente presegnalato in maniera adeguata in relazione al tipo di intervento e alla categoria di strada, attraverso lo sbandieramento con uno o più lavoratori, pittogrammi o strumenti diretti di segnalazione all’utenza).

Il DM stabilisce le modalità operative affinchè ogni azione, svolta su strada da parte dei lavoratori o dei preposti sia consona alla sicurezza degli stessi; stabilisce che gli indumenti ad alta visibilità devono rispondere a quanto   previsto   dal D.Lgs 475/1992, dal DM dei lavori pubblici del 9 Giugno 1995, dal D.Lgs 10/1997, e dalla norma UNI EN ISO 20471.

Descrive tutte le fasi inerenti i veicoli operativi, dalla modalità di sosta e/o fermata alla ripresa della marcia con l’autoveicolo, andando ad indicare che gli stessi devono essere segnalati con dispositivi supplementari a luce lampeggiante, o pannelli luminosi, o segnali a messaggio variabile, ovvero mediante la combinazione di questi segnali, in relazione alla categoria della strada e alla tipologia di intervento.

Il DM 22/01/2019 introduce le figure obbligatorie da formare:

  • Lavoratori addetti alla pianificazione, controllo e apposizione segnaletica stradale per attività’ in presenza di traffico. Tale figura può essere istruita attraverso un corso di formazione specifico della durata 8 ore.
  • Preposti addetti alla pianificazione, controllo e apposizione segnaletica stradale per attività in presenza di traffico. Tale figura può essere istruita attraverso un corso di formazione specifico della durata 12 ore.

Articolo redatto dal Dott. Fernando Annunziata

www.qualificagroup.it

Chiama
WhatsApp
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: